3 motivi per vedere (e amare) THE RAMEN GIRL

circa due anni fa ho avuto l’occasione di vedere the ramen girl su netflix, ricordo che mi aveva lasciato una bella sensazione. per questo sono stata contenta di scoprire che è presente (anche in italiano) su youtube. te lo consiglio, perché è un film leggero ma per niente stupido, e per altri tre motivi.

uno: il film, come si intuisce dal titolo, è ambientato in giappone e ruota attorno alla preparazione del ramen, un piatto tipico di questo paese composto principalmente da noodles, brodo di carne, maiale, uova e verdure. la sua preparazione – così ci racconta il film – va ben oltre l’atto meccanico del cucinare, è più simile ad un rituale, è un gesto complesso col quale si mette un po’ della propria vita, e di se stessi, nella ciotola, per condividerlo con gli altri. ti vien voglia di cucinarlo e gustarlo in compagnia.

columbus-park-ramen_03-bonjwing-lee

due: the ramen girl è una storia di formazione, con una reale evoluzione della protagonista. una ragazza che ha commesso, e commette, degli errori molto comuni, che spesso ha le idee confuse, ma anche abbastanza determinazione per risollevarsi e per maturare, attraverso le difficoltà e i momenti di duro sconforto. ci mette così tanto impegno – un impegno necessario, data la sua apparente fragilità – che non si può non fare il tifo per lei. il fatto che trovi brittany murphy un’attrice di grande talento (morta purtroppo troppo presto), accresce la simpatia ed empatia verso questo personaggio.

theramengirl_ontheset_004

tre: i dialoghi sono parzialmente assurdi, ma non in senso negativo. buona parte del film mostra i tentativi di comunicazione tra una ragazza americana “un po’ folle” e uno scorbutico maestro di ramen giapponese. quello che viene fuori è un misto di comicità, frustrazione e… emozione (qualcosa di indiscutibilmente universale). ricordo uno stralcio di dialogo tra la madre del cuoco e la ragazza – ognuno parla la propria lingua e non conosce quella dell’altro.

“tu usi la testa e la tua testa è piena di rumore. devi imparare a cucinare con la parte più profonda di te. ogni ciotola di ramen che prepari è un regalo che fai al cliente, diventa parte di lui e contiene una parte di te. per questo il tuo ramen dev’essere espressione di puro amore”.

“io credo di non sapere niente sull’amore. ogni volta che provo qualcosa, se ne va, all’improvviso scompare e tutto quello che lascia è soltanto disperazione, dolore, tristezza”.

“allora inizia col metterci le tue lacrime”.

 

Annunci

2 thoughts on “3 motivi per vedere (e amare) THE RAMEN GIRL

  1. Io vidi questo film quasi per caso, rimasi praticamente calamitata sin dalle prime battute pur non aspettandomi un filmone, cercavo di passare il tempo e devo dire che l’ho gustato in ogni fotogramma.
    Non avere aspettative forse mi ha permesso di comprendere quanto questa storia, di base molto semplice, fosse invece molto intensa e ricca di spunti di riflessione da sfruttare anche nella quotidianità.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...