la notte dei desideri – recensione ebook

la_notte_immaginate se un giorno vi svegliaste e scopriste che il desiderio espresso da voi la sera prima si fosse inspiegabilmente avverato. sarebbe qualcosa di buono, oppure il vostro vicino si ritroverebbe con la bocca cucita o peggio?

il libro la notte dei desideri (titolo preso in prestito dal mio amato michael ende, chissà se volutamente), scritto da federico toninelli ed edito da nativi digitali, parte proprio da questa premessa fantastica ed inaspettata, per poi seguire le vicende di alcuni giovani che, in seguito a quella fatidica notte, si ritrovano a dover gestire poteri difficilmente controllabili e le loro inevitabili conseguenze.

alex è un pompiere che in servizio ha perso sia un collega che l’uso delle gambe. si risveglia che può nuovamente camminare e presto scopre che il suo corpo non prova più alcun dolore, pur non essendo esente da ferite e traumi. la sua amica becca, sorella del collega deceduto, teme di aver resuscitato il fratello, che si sarebbe risvegliato in una bara, senza ossigeno e senza via di scampo. nel frattempo dante, un ragazzo frustrato e incapace di fare autocritica, rischia di radere al suolo la città (firenze) con il suo potere altamente distruttivo. per fortuna conte, giovane studente di medicina, “intuisce” il pericolo che incombe sul mondo che lo circonda e si mette subito in azione per bloccare quella che ha tutta l’aria di una strage epocale.

3753265_245976quello che riesce a fare meglio il romanzo è tracciare man mano i caratteri dei personaggi, rendendoli vivi e portando il lettore a partecipare alla loro avventura con sempre maggiore trasporto. ho apprezzato parecchio anche l’ironia che qua e là fa capolino, a volte timidamente, altre con più prepotenza, e in generale lo stile che, seppur ancora da perfezionare, scorre agile tra le pagine, senza particolari intoppi. forse avrei speso giusto qualche frase in più sulla conclusione, che comunque è chiara e azzeccata. da amante della guida galattica per gli autostoppisti, poi, non potevo non apprezzare il riferimento finale all’utilità di un asciugamano in caso di panico!

la mia mente cinefila, inoltre, non ha potuto fare a meno di visualizzare la possibile trasposizione di questo libro in film, selezionando sia un cast italiano che uno hollywoodiano. nella pellicola la notte dei desideri – the wishes’night avremmo: nei panni di alex (il pompiere muscoloso) claudio santamaria/channing tatum, nei panni di becca (rossa sensibile e sveglia) francesca inaudi/emma stone, in quelli di conte (il medicastro vagamente disadattato) elio germano/jesse eisenberg, e in quelli di dante (il vendicatore isterico) luca marinelli/jake gyllenhaal. peccato che in italia sia già uscito lo chiamavano jeeg robot, mentre negli stati uniti… beh, lì non si stancano mica di fare film sui supereroi!

jeegrobot03

in conclusione, consiglio questo romanzo a tutti gli amanti di douglas adams, di misfits, di una fantascienza molto umana e che non si prende troppo sul serio, ma anche semplicemente a chiunque voglia dedicarsi a una lettura surreale ma verosimile, divertente e incalzante allo stesso tempo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...