l’evoluzione della famiglia nelle serie tv del mio cuore

genitori in blue jeans/growing pains (1985-1992)

genitori-in-blue-jeans

questo telefilm mi riporta inevitabilmente all’infanzia. mi basta ascoltare le prime note della sigla, as long as we got each other, e sono fiumi di lacrime. la famiglia seaver, che viveva in una bella casa a long island, era composta da papà jason, mamma maggie, lo sciupafemmine mike, la secchiona carol, ben la peste e infine la piccola chrissy. si trattava di una famiglia abbastanza progressista per l’epoca, con il padre psichiatra che lavorava a casa per accudire i figli e una madre reporter, ma pur sempre nei limiti della tradizione e del politically correct style. a un certo punto avevano inserito la figura del ragazzino problematico, un promettente leonardo di caprio: e fu subito amore.

dawson’s creek (1998-2003)

dawsons-creek-header_0

quando iniziò questa serie tv ero appena maggiorenne, l’adolescenza non era ancora finita (è mai finita?!) e le vicende di questi giovani genuini e in vari modi problematici fecero breccia nel mio cuore. in un certo senso fu come se mi avessero accontentato e avessero creato una versione “campagnola” di beverly hills 90210, con la quale potessi meglio immedesimarmi. le disavventure di dawson, joey, pacey, jen, andie e jack, legate alle varie tappe della crescita, sono inserite in contesti familiari diversi, tutti ben lontani dalla perfezione: su cinque famiglie solo una è composta da madre e padre felicemente innamorati, e anche questa non sarà esente da tradimenti e sofferenze.

una mamma per amica/gilmore girls (2000-2007 + gran finale del 25/11/16)

06f56b2f6c6b033298d4a77f60a484c62146d5e1ddede6ad43699163d8234023

chiaramente questa serie si basa su un modello “diverso” di famiglia. le fantastiche gilmore girls sono una madre e una figlia che hanno fatto dell’indipendenza e della forza femminile il loro baluardo. lorelai ha dato alla luce rory quando aveva solo quindici anni, ha detto di no ad una famiglia che voleva controllarla, con i soldi e con il potere, e che voleva intrappolarla in una vita ordinaria di moglie per bene e ligia alle regole dell’alta società. ha creato man mano la realtà che desiderava per se stessa e per sua figlia e ha posto come basi del loro rapporto il dialogo, la fiducia e l’onestà. i toni sono quelli di una commedia, ma talmente brillante da non scadere nella banalità.

shameless U.S. (2011-in corso)

shameless-tv-series-2015-season-5-poster-wallpaper-67537

questa serie tv si discosta decisamente dalle altre: prima di tutto ogni puntata dura circa 50 minuti, il livello di regia e recitazione è altissimo, ed ogni traccia di perbenismo è scomparsa. si tratta della vita disastrosa della famiglia gallagher, con frank alcolista, tossico, egoista e approfittatore, senza vergogna, che si aggiudica il titolo di peggiore padre del secolo. ovviamente non poteva non aver creato un branco di figli (fiona, lip, ian, debbie, carl e liam) sempre in lotta, incattiviti dalle difficoltà della vita, ma proprio per questo più forti, estremamente incasinati sì, ma combattivi e, apparentemente, indistruttibili. un modello sempre più individualista di famiglia, ma con tali picchi di emotività e realismo da farmi considerare shameless una delle più belle serie degli ultimi tempi.

Annunci

5 thoughts on “l’evoluzione della famiglia nelle serie tv del mio cuore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...