Non solo Rain Man

Per la serie “se è in una top five è meglio”, ecco 5 film che consiglio sulla tematica dell’autismo, o meglio che hanno come protagonista un individuo le cui caratteristiche rientrano in qualche forma di autismo. Ci tengo a precisare il fatto che quando ho guardato questi film non ho pensato di poterne trarre chissà quali insegnamenti su questa sindrome, non li ho intesi come delle riproduzioni fedeli di situazioni legate a questo disturbo, che accoglie al suo interno una moltitudine di variabili. Non li reputo neppure una categoria a parte di pellicole, si tratta perlopiù di commedie drammatiche che raccontano una storia e i cui personaggi reputo empaticamente interessanti.

 

adam-sindrome-di-asperger

Eccoli qui: Adam (2009). È la storia di un ingegnere molto dotato e con la sindrome di Asperger. Questa sindrome rientra tra le varie forme di autismo, in questo caso ad alta funzionalità, ovvero non impedisce la comunicazione verbale o di inserirsi in un contesto lavorativo, ma crea difficoltà nell’interazione sociale, per una mancata o diversa interpretazione e gestione delle emozioni. La routine di Adam cambia nel momento in cui conosce Beth, così come la realtà di Beth viene stravolta dall’incontro con Adam.

 

luke

The Story of Luke (2012). Racconta di un ragazzo al quale viene diagnosticata una forma di autismo e che cresce assieme ai nonni, dopo essere stato abbandonato dai genitori. Prima di morire, il nonno sprona Luke a farsi una vita propria, da adulto, e da quel momento il ragazzo, ospite dei suoi zii, cercherà con tutte le sue forze di trovarsi un lavoro e una fidanzata. Nonostante gli ostali, incontrati anche a causa della sua condizione, e le perplessità dei parenti, Luke mantiene sempre un certo ottimismo, una propositività e un’energia che lo rendono un vincente.

 

X+Y

X+Y (2014). È un film su una giovane mente brillante, Nathan. Anche a lui viene diagnosticato l’autismo, e sin da bambino sviluppa una passione e un talento particolari per la matematica, che diventa tutto il suo mondo, o meglio, si potrebbe dire, un rifugio che possa proteggerlo dal caos della realtà circostante. La partecipazione alle Olimpiadi internazionali della matematica, l’interazione con altri coetanei un po’ “strani” e il mettersi in gioco in nuovi contesti, smuoveranno qualcosa dentro di lui.

 

dakota-fanning

Please Stand By (2017). Vede protagonista Wendy, una giovane ragazza autistica che vive in un istituto. Wendy – interpretata da una bravissima Dakota Fanning – ama soprattutto due cose: scrivere e Star Trek, ed è risoluta nel voler partecipare a un concorso per sceneggiature che ha come tema proprio la sua serie fantascientifica preferita. A pochi giorni dalla scadenza, si rende conto di non avere altra possibilità che scappare e intraprendere da sola il lungo viaggio verso Los Angeles, scontrandosi con i suoi limiti e puntando sulle sue risorse.

Ah sì, questa top five ha solo quattro titoli, speravo non ve ne accorgeste.

Annunci

Una risposta a "Non solo Rain Man"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...