Consigli per un umano

La vergogna è una prigione. Liberatene.

Sii gentile con gli altri. In una prospettiva universale, gli altri sono te.

Ridi. Ti fa bene.

A volte per essere te stesso dovrai dimenticarti di te stesso e diventare qualcos’altro. Il tuo carattere non è immutabile. Verrà il momento in cui dovrai cambiare per stargli dietro.

Leggi poesie. Soprattutto Emily Dickinson. Potrebbe salvarti la vita. Anne Sexton sa tutto sulla mente umana, Walt Whitman sa tutto sull’erba, ma Emily Dickinson sa tutto su tutto.

Non preoccuparti se ti arrabbi. Preoccupati quando arrabbiarti diventa impossibile. Perché significa che ti hanno consumato.

In fatto di fedeltà i cani sono geniali. Ed è un buon modo per essere geniali.

Space Oddity di David Bowie non ti insegna niente sullo spazio, ma ha degli schemi musicali piuttosto gradevoli all’ orecchio.

Nessuno ha mai del tutto ragione su niente. In nessun luogo.

Siamo tutti ridicoli. Se qualcuno ride di te, è solo perché non capisce del tutto la propria comicità.

Hai il potere di fermare il tempo. Succede quando baci qualcuno. O ascolti musica. La musica, tra l’altro, serve a vedere le cose che non riesci a vedere in altro modo. È la cosa più innovativa che hai. È un superpotere. […]

Un paradosso: le cose che non ti servono per vivere – i libri, l’arte, il cinema, il vino e via dicendo – sono quelle che ti servono per vivere.

Un giorno, se ti troverai ad avere del potere, ricordati di dire a tutti che poter fare una cosa non significa doverla fare. Ci sono forza e bellezza anche nelle ipotesi non dimostrate, nelle labbra non baciate, nei fiori non colti.

Ti alzi al mattino. Indossi i vestiti. Poi indossi la tua personalità. Scegli con attenzione.

Se una cosa ti sembra brutta, guardala meglio. La bruttezza è solo un difetto della vista .

Non sei obbligato a diventare un accademico. Non sei obbligato a diventare nulla. Non sforzarti. Tasta il terreno e non smettere mai, finché non trovi qualcosa che ti sta bene. Magari non ti starà bene nulla. Magari sei la strada e non la destinazione. Va bene così. Sii pure la strada. Ma accertati che ci sia un bel panorama dietro i finestrini.

Matt Haig (Gli umani – The Humans)

Un pensiero riguardo “Consigli per un umano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...