12 cose che rendono gli Infj felici

Si ritiene che la personalità INFJ sia il più raro dei 16 tipi di personalità di Myers-Briggs, costituendo solo l’1-2% della popolazione. Poiché non ci sono molte persone al mondo come loro, gli INFJ si sentono spesso come dei perenni estranei, vedono il mondo in un modo davvero unico, un modo che la maggior parte delle persone non riesce a capire o a condividere. Di conseguenza, molti di loro si sentono infelici, scoraggiati e persino depressi. (Non sei sicuro del tuo tipo di personalità? Fai una valutazione gratuita qui.) Di cosa ha bisogno, quindi, questa personalità per essere felice? Di queste 12 cose.

1. Uno scopo. Gli INFJ non si accontenteranno di vivere una vita superficiale. Lavorare semplicemente per pagare le bollette li farà sentire vuoti e irrequieti. Certo, possono svolgere compiti di routine, ma devono vedere come questi si adattino al quadro più ampio. Non possono semplicemente “timbrare il cartellino”, per essere felici devono lavorare per aiutare gli altri e alla fine rendere il mondo un posto migliore. Forse non esiste nessun altro tipo più adatto a creare un movimento per correggere un errore.

2. Conversazioni significative. Non lasciarti ingannare dal loro comportamento tranquillo. Gli INFJ stanno solo aspettando di immergersi nel tuo mondo interiore e imparare di più su come funzioni. Vogliono sentire i pensieri segreti che hai paura di pronunciare, come ti senti davvero, anche se hai detto che “stai bene”. Gli INFJ adorano discutere su argomenti personali e le grandi idee. In particolare amano aiutare le altre persone a capire le loro emozioni complicate, disordinate e a crescere. Senza interazioni significative, gli INFJ appassiranno.

3. Una profonda comprensione di loro stessi. Fin da piccoli, gli INFJ sono ossessionati dalla comprensione della natura umana. Desiderano non solo conoscere gli altri a livello profondo, ma anche loro stessi. Potrebbero dedicarsi alla scrittura, ai viaggi, alla letteratura e all’arte per favorire la propria conoscenza di sé. Possono saltare da una carriera all’altra, “provare” identità differenti o entrare in relazione con persone che sono molto diverse da loro, nella ricerca di chi siano veramente. Senza un’intima conoscenza di sé, gli INFJ si sentiranno persi e senza meta.

4. Contatto umano, non contatto sociale. Gli INFJ sono tra gli introversi più “sociali”. A volte vengono persino scambiati per estroversi. Tuttavia, come veri introversi, vengono svuotati dalle chiacchiere e dalle trappole della socializzazione. Piuttosto che un contatto sociale, gli INFJ hanno bisogno di un contatto umano, cioè di una comprensione umana reciproca. Hanno bisogno di persone che possano entrare nel loro mondo interiore, persone che ascolteranno senza giudicare e cercheranno di vedere il mondo dalla prospettiva unica dell’INFJ. Queste persone sono difficili da trovare, ma sono assolutamente necessarie per la felicità di questo tipo di personalità.

5. Tempo per sé. Gli INFJ spesso sorprendono le persone nella loro vita ritirandosi di tanto in tanto. All’improvviso, l’INFJ si “spegne”. Si isola e non può essere disturbato da niente o nessuno. Questo non perché gli INFJ siano antisociali, piuttosto il tempo da soli è nutriente come cibo e acqua per loro. Ciò consente di eliminare le chiacchiere del mondo e concentrarsi sui propri pensieri e sentimenti, dà loro il tempo di riflettere sulle loro vite ed elaborare ciò che hanno vissuto. Senza di esso, gli INFJ si sentiranno svuotati, lunatici e sovrastimolati.

6. Struttura. Gli INFJ non necessitano della stessa struttura dei tipi SJ come ISFJ o ESTJ. Tuttavia, appartenendo a una tipologia “giudicante”, gli INFJ richiedono una certa dose di routine e ordine per funzionare al meglio. In generale, a loro piace pianificare in anticipo piuttosto che essere spontanei, perché dà loro il tempo di prepararsi (sia mentalmente che in senso pratico). I loro piani tendono ad essere abbastanza ampi e flessibili, tuttavia, poiché sono intuitivi, non “sensoriali”. Potranno usare un calendario settimanale con alcune cose scritte, non un programma giornaliero ora per ora.

7. Indipendenza. Gli INFJ non sono il tipo giusto per andare con la massa. La loro natura rilassata cela un nucleo ambizioso, strategico e, a volte, volitivo. Sono liberi pensatori che non hanno paura di seguire (tranquillamente) la propria strada. Funzionano meglio quando hanno il controllo della loro vita, ambiente, priorità e programmi.

8. Un ambiente ordinato. Simile al n. 6, gli INFJ hanno bisogno di un po’ di organizzazione dei loro ambienti. Probabilmente non sono i tipi da ordine alfabetico nei loro scaffali (occuparsi di piccoli dettagli nel loro ambiente prosciuga l’intuitivo INFJ), ma hanno bisogno di cose generalmente raccolte, messe via e prive di ingombri. Gli INFJ tendono ad apprezzare gli ambienti minimalisti, perché troppe cose in vista possono sopraffare le loro menti già occupate.

9. Uno sbocco per le loro intuizioni. Gli INFJ sono anime antiche che capiscono la natura umana forse meglio di qualsiasi altro tipo di personalità. A volte mettono in dubbio la propria sanità mentale, perché vedono e comprendono cose che gli altri non sanno. Grazie alla loro intuizione introversa, eccellono nel prevedere cosa faranno le persone e possono facilmente “vedere dietro il sipario” in ogni situazione. Molti INFJ trovano che condividere le proprie intuizioni attraverso la scrittura, la consulenza o la leadership li renda felici.

10. Uno sbocco per la loro creatività. Oltre ad essere perspicaci, gli INFJ sono individui creativi che possiedono il dono del linguaggio. Impiegando metafore e simbolismo, tendono ad essere eccellenti scrittori, poeti e musicisti. Spesso sentono che la conversazione non riesce a trasmettere le loro idee e sentimenti più profondi, quindi si rivolgono all’espressione creativa.

11. Bellezza. Gli INFJ sono profondamente commossi dalla bellezza, che si tratti di un ambiente progettato magistralmente, un’opera d’arte mozzafiato o una canzone che tocca il loro cuore. A differenza degli INFP, che vivono uno stile di vita più bohémien, gli INFJ bramano cose belle e di alta qualità. Questa attenzione alle cose materiali può sembrare contraddittoria con la loro natura spirituale, o “vecchia anima”, ma per loro la bellezza è una forza calmante e ispiratrice.

12. Almeno una persona che li capisca. Non è facile per altri tipi di personalità entrare in sintonia con l’INFJ. Gli INFJ sono persone complesse con molti livelli, a volte persino loro non si capiscono. Non tutti capiranno l’INFJ e, sfortunatamente, la maggior parte delle persone non ci proverà nemmeno. Gli INFJ hanno bisogno di almeno una persona nella loro vita che li capisca o che almeno faccia uno sforzo.

[Traduzione dell’articolo di Jenn Granneman sul sito Introvertdear.com]

Qualche altro INFJ all’appello? O qual è il vostro tipo di personalità secondo questa classificazione?

11 pensieri riguardo “12 cose che rendono gli Infj felici

      1. 😊😊 devo dire che mi sono ritrovata in pieno sia nella descrizione che nel dodecalogo che hai pubblicato tu! Ho un punteggio 89% introversione e 92% prudenza……. praticamente sono una lumaca nel guscio! 😂

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...