Una lettera dal passato

Dear FutureMe, spero ricorderai il 2015 come l'anno in cui la consapevolezza di te stessa raggiunse un livello molto profondo e decidesti di fare del tuo meglio per andare avanti, nonostante le difficoltà che la vita ha posto sul tuo cammino. Se puoi leggere queste parole, allora mi auguro che nella tua vita ci sia … Continua a leggere Una lettera dal passato

Cose che sto facendo a casa

Quella che segue è una lista delle cose che attualmente occupano il mio tempo a casa, quelle positive, costruttive, che quindi potrebbero valere come suggerimenti per chiunque avesse interessi simili ai miei e fosse in cerca di spunti. Fatemi sapere come state passando le vostre giornate e se per voi la vita durante il lockdown … Continua a leggere Cose che sto facendo a casa

Antistress

C'è una cosa in particolare di questo mese appena trascorso che voglio ricordare: il binge watching curativo. La mia ansia stava peggiorando, facendomi tornare nella mente quei ricorrenti pensieri di fuga e soluzioni apocalittiche che hanno forse il loro fascino, ma non hanno niente di costruttivo. Al lavoro la situazione era sempre altalenante, ma mi … Continua a leggere Antistress

L’inizio del cambiamento?

Eccomi di nuovo, qui ad usare questo blog come fosse un diario per tenere traccia delle mie piccole svolte e delle riflessioni che penso (un giorno) torneranno utili a me o a qualcun altro. Da tanto tempo chiedevo all'universo un'occasione per poter realizzare la mia svolta, un'occasione di lavoro che mi permettesse di fare progetti … Continua a leggere L’inizio del cambiamento?

Buoni propositi minimalisti per il 2020

Da un anno a questa parte ho eliminato l'uso dello zucchero raffinato bianco e ridotto di molto quello dello zucchero di canna. Non ne sono una grande consumatrice, ma voglio comunque ridurre anche i cibi confezionati, biscotti, merendine e simili, soprattutto se contengono zuccheri. (Foto di Alexas_Fotos da Pixabay) Non voglio fare acquisti di abbigliamento … Continua a leggere Buoni propositi minimalisti per il 2020

Minimalismo, distrazioni e ultimatum

Ormai si sente parlare ovunque di minimalismo, e anche chiunque e in qualsiasi salsa. C'è chi lo ha accolto come filosofia di vita, chi ha raggiunto livelli estremi e si è liberato della maggior parte del superfluo e persino dei colori, chi ha sfruttato il trend di Marie Kondo e della sua arte del riordino … Continua a leggere Minimalismo, distrazioni e ultimatum

Senza musica (no music)

Ero nel bel mezzo della vita quando ho scoperto di essere una selva oscura, la dritta via non era mai esistita e la paura era la mia fidata compagna. Ho camminato tanto alla cieca e ho sfiorato la vita con un fremito di piacere e colpa. Quello che voglio è ammassato in una sacca, come … Continua a leggere Senza musica (no music)

Film sconosciuti, libri intriganti e tentativi di minimalismo

Un uomo di nome Fred si prepara per andare al lavoro, ma anziché camminare, striscia. Questo perché stare in posizione eretta per lui è troppo doloroso. La sua schiena è in condizioni disastrate, tant'è che persino il medico non sa che farci e non gli lascia molte speranze, a parte tentare un intervento chirurgico rischioso … Continua a leggere Film sconosciuti, libri intriganti e tentativi di minimalismo

Chi ha paura del nulla? Autumn Mood

Eccomi qui per una nuova visione globale (nerdamente parlando) sul mese ancora in corso. L'inizio dell'autunno è stato inaugurato con una lettura da cui non sapevo cosa aspettarmi, perché non mi fido mai troppo dei "casi editoriali", e ne sono stata travolta. Si tratta di Eleanor Oliphant sta benissimo, di Gail Honeyman. Una storia - … Continua a leggere Chi ha paura del nulla? Autumn Mood